Vai alla Home - Visitatori on-line - info@casaranosport.it - Redazione

Sei in: Home > UtilitÓ > Archivio News > Dettaglio News -

La sindrome di Morton

Data: 04/06/2009
La sindrome di Morton e’ una delle cause della metatarsalgia ed e’ caratterizzata da un’alterazione degenerativa di uno o piu’ nervi intermetatarsali plantari; si manifesta come affezione dolorosa tra 2’ - 3’ e tra 3’ - 4’metatarso, anche bilateralmente.
Naturalmente, molto dipende da come e’ distribuito il carico, che spesso si coniuga con patologie di alluce valgo, piedi pronati, etc.
Comunque, il tutto dipende sempre da uno squilibrio biomeccanico del piede.

 

Come si manifesta il dolore

Dal punto di vista clinico, tipica e’ la caratteristica del dolore accusato dal paziente: la localizzazione in corrispondenza del terzo spazio intermetatarsale, la necessita’di togliersi le scarpe e di camminare scalzi, poiche’ non si sopporta la costrizione della calzatura.
Infatti, i test per comprendere il dolore, oltre a quelli clinici (ecografia), sono comprimere i metatarsi e pigiare nella zona dolorosa; se compare il dolore, il test conferma la sindrome.

Trattamento

Evidenziata la patologia, unita all’associazione di altre compartecipanti patologie e evidenziata la grandezza del neuroma, si sceglie il trattamento, innanzitutto di carattere conservativo, con l’adozione di plantari su misura, facendo fare al paziente, preventivamente, tutti i vari test su pedana computerizzata, in statica, per testare il carico, in dinamica, per vedere lo sviluppo dell’organismo.
Il problema e' risolvibile con un plantare e il piu’ appropriato puo’ essere creato su calco dinamico, con lavorazione ad asporto (scuola francese), che molto piace a noi dell'ortopedia torinese.
Comunque, tenendo conto del tipo di vita che fa il paziente, quanto tempo dedica allo sport e che tipo di sport pratica, se lo pratica, il plantare, anche per la stessa patologia, deve essere sempre individuale, poiche’ non esiste un plantare generico per questo problema, ma deve esistere il plantare coniugato alla persona e al suo tipo di vita, al suo sport, al suo peso; per questo, il nostro sistema e’ creare plantari su misura per ogni tipo di sport e problema.
Altri trattamenti, infine, sono la fisioterapia e la chirurgia, ma se partiamo, come e’ normale, dal fatto che il neuroma di Morton e’ associato a un cattivo appoggio del piede, i metodi incruenti sono da preferire.

Email: ortopedia.torinese@libero.it

Autore/Fonte: Ortopedia Torinese


CASARANOSPORT A.S.D. - via Vittorio Veneto 7 - Casarano (LE) - 73042 - P.I/C.F. 04022000758